Fidelity Card - Al via la nuova iniziativa ASCOM Vittorio Veneto Segui Vttorio Veneto Più anche su Facebook Segui Vttorio Veneto Più anche su Twitter Segui Vttorio Veneto Più anche su Google Plus Segui Vttorio Veneto Più anche su Youtube
Benvenuti nel portale per gli acquisti a Vittorio Veneto, provincia di Treviso
Panoramica storica - Storia di Vittorio Veneto
Scopri tutte le promozioni e offerte di Vittorio Veneto e di tutti gli esercizi commerciali
Per richiedere informazioni ed ottenere contatti e recapiti
Abbigliamento e Accessori
Agenzie Immobiliari
Alberghi, Hotel, B&B
Alimentari e Market
Arredamento
Arte, Antiquariato e Cornici
Articoli Regalo, Casalinghi
Asili e scuole dell'infanzia
Audio, TV, HI FI
Bar, Discobar, Pub, Birrerie
Bigiotteria e accessori
Caffetterie e Cioccolaterie
Calzature
Compro Oro
Edicole e Tabaccherie
Elettrodomestici
Enoteche
Erboristerie
Farmacie e Parafarmacie
Ferramenta
Filati e articoli da ricamo
Fotografia e laboratorio
Gastronomie e Rosticcerie
Gelaterie
Giocattoli e modellismo
Gioiellerie e orologerie
Intimo e lingerie
Lavasecco e Lavanderie
Librerie e Cartolerie
Mat. Elettrico, Illuminazione
Musica, Video e Fumetti
Negozi animali Pet-Shop
Ortofrutta
Osterie e Trattorie
Ottica e Occhiali
Panifici
Parrucchieri e Saloni
Pasticcerie
Pelletterie e Cuoierie
Pizzerie e Ristoranti
Profumerie, cosmetici
Salute e benessere
Servizi, studi professionali
Sport
Tappeti
Trasporti e Autonoleggio
Calendar
Title and navigation
Title and navigation
<<<ottobre 2017><<
ottobre 2017
lmmgvsd
2526272829301
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Vittorio Veneto Più

Vittorio Veneto


31029 Vittorio Veneto Treviso
Telefono:
VITTORIO VENETO è una cittadina di circa 29.000 abitanti, ricca di monumenti e di opere d'arte, situata in bella posizione ai piedi delle prealpi bellunesi, ove il fiume Meschio, lasciata la stretta gola montana, sbocca in pianura. 

L'abitato occupa attualmente tutta la parte superiore del conoide di deiezione formato nell'epoca quaternaria da un ramo del ghiacciaio plavense che discendeva per la Val Lapisina. 

E' circondato, a sud, da un ampio anfitetro morenico che, partendo da Cappella Maggiore, si estende per S. Martino e Colle Umberto fino a Scomigo e a Carpesica. 

Punto di passaggio obbligato tra la pianura e il Cadore, la sua importanza industriale e commerciale è sempre stata notevole, ma lo è altresì per la sua storia e la sua vocazione turistica. 

Nato nel 1866 dalla fusione consensuale dei due antichi comuni - Ceneda e Serravalle - collegati ormai dalla successiva espansione edilizia, conserva ancora, specie nei due vecchi nuclei abitati, aspetti sostanzialmente diversi.

...per approfondimenti


CITTÀ MURATA
In antichità era formata da due centri distinti, Ceneda e Serravalle, che solo nel 1866 vennero fusi nell’attuale Vittorio Veneto.

Ceneda, di origine romana, raggiunse il massimo prestigio nel VII sec., allorchè divenne ducato longobardo e poi sede vescovile.

Serravalle, fortificata da monarchi barbari, nel 1174 divenne feudo dei Da Camino. Dal 1226 Gabriele III da Camino recinge Serravalle di nuove mura, riprendendo ed ampliando quelle preesistenti, in modo da formare una triplice cerchia scandita da dodici torri, ancora oggi in parte conservate. Sotto il dominio della Serenissima (1337-1797) conosce un periodo di grande splendore, testimoniato dalla straordinaria bellezza ed eleganza dei palazzi e delle piazze.

Queste due realtà urbane, se pur divise, in realtà sono sempre state indissolubilmente legate ad una sorta di reciprocità ed integrazione, che le rende luoghi complementari indissociabili.

Se Ceneda è un insieme sistematico, Serravalle è tendenzialmente un sito puntuale. Ceneda può essere raffigurata come una concatenazione di borgate e castelli, essa stessa fortificazione importante, da cui dipendono altri luoghi muniti, mentre Serravalle si aggrega, cresce su sé stessa e si difende divenendo città murata, occupando integralmente la sede obbligata di transito: Serravalle e Ceneda; la montagna e la pianura, la città compatta e l’insediamento sparso.

Per queste caratteristiche, Vittorio Veneto fa parte dell’Associazione Città Murate del Veneto che ha lo scopo di tutelare, valorizzare e promuovere tutte le Città Murate del Veneto attraverso un’azione coordinata tra i comuni partecipi.

...per approfondimenti


VITTORIO VENETO, UNA CITTÀ A VOCAZIONE TURISTICA-AMBIENTALE
Il territorio delle Prealpi trevigiane e in particolare il comune di Vittorio Veneto hanno sofferto, nei trascorsi decenni, di un consistente esodo della popolazione verso l’estero, verso le città italiane più industrializzate e verso i vicini centri abitativi di pianura. La media montagna vittoriose superata ormai la sua tradizionale caratteristica ambientale di area di transizione utile alle attività silvo-pastorali, ha perduto l’economia intensiva di un tempo diventando in questi ultimi anni un’area dedita perlopiù alle attività industriali ed artigianali mantenendo una viva vocazione turistico ambientale. Una parte del patrimonio di conoscenze, di interventi, di manufatti e in generale di segni della presenza umana che le comunità hanno sviluppato in quota è stato negli ultimi anni rivalorizzato anche se per il mancato utilizzo in parte si presenta in uno stato di degrado strutturale. E’ possibile allora accostare un aspetto del tutto nuovo a questo tipo di analisi sinora non abbastanza messo in vera evidenza, benché noto alle popolazioni locali, e cioè la forte ripresa di naturalità. Essa ha interessato le medesime aree abbandonate e non ha riscontro negli ultimi due secoli di presenza umana.

L’abbandono di vaste aree prima intensamente sfruttate e la conseguente riduzione del disturbo umano hanno determinato una generale affermazione di un bosco giovane con piante di diverse età non più sottoposto ad un continuo taglio che ha favorito l’aumento del capriolo, la ri-comparsa e l’affermazione del cervo e del cinghiale, la presenza in aree rocciose del camoscio e recentemente del muflone; inoltre si segnalano presenze di orso e lince che sono solo le più note tra le ricomparse faunistiche dell’area del vittoriese e delle Prealpi trevigiane. Si tratta quindi di una ripresa generale di quella fauna caratteristica di aree submontane e montane che è legata ad una minor presenza dell’uomo sul territorio e a un migliore approccio verso l’ambiente.

...per approfondimenti 


Usanze e tradizioni
"L'indole è dolce, sebbene, come in tutto il Veneto, lievemente stizzosa. Accade per il Veneto rispetto all'Italia quello che all'Italia accade rispetto agli altri popoli. Il sospetto di essere non abbastanza calcolati induce a dimostrare agli altri che noi li calcoliamo poco; vi è una paura di far troppo, una boriola epidermica, ma fastidiosa. Il pranzo all'osteria, la tavola, sono pensieri dominanti, ma non come in Emilia in maniera pantagruelica. Il Veneto di questi parti è buongustaio e nostalgico dell'antico; anche di fronte al cibo porta un dispetto, un cruccio, un malumore di commedia; mangia per constatare quanto il piatto tradisca una perduta regola di perfezione." 
Guido Piovene - "Viaggio in Italia" - 1957

...per approfondimenti 


Coordinate: 45°59’0”N 12°18’0”E

Altitudine minima: 89 m s.l.m.

Altitudine massima: 1.763 m s.l.m.

Altitudine centro città: 138 m s.l.m.

Percentuale di territorio in montagna/collina/pianura: 30% montagna, 20% collina, 50% pianura

Densità popolazione: 349,7 ab/kmq.

Superficie territorio: 82,61 kmq.

Abitanti: 28.890 (31/12/2011)

Nome abitanti: vittoriesi

Principali centri abitati e altitudine: Carpesica (170 m s.l.m.), Ceneda (141 m s.l.m.), Formeniga (239 m s.l.m.), San Floriano (286 m s.l.m.), San Giacomo di Veglia (107 m s.l.m.), San Lorenzo (366 m s.l.m.), Serravalle (138 m s.l.m.)

Comuni contigui: Belluno (BL), Cappella Maggiore, Colle Umberto, Conegliano, Farra d’Alpago (BL), Fregona, Limana (BL), Revine Lago, San Pietro di Feletto, Tarzo.


Testi e contenuti a cura di turismo.vittorioveneto.gov.it 


Per maggiori informazioni ed approfondimenti:
Ufficio Pro Loco Vittorio Veneto
Viale Trento e Trieste, 38 - 31029 Vittorio Veneto (Treviso)
Telefono e Fax 0438 556097
www,prolocovittorioveneto.it - info@prolocovittorioveneto.it

IAT. Ufficio di Informazione e Accoglienza Turistica 
Viale della Vittoria, 110 - 31029 Vittorio Veneto (Treviso)
Telefono 0438 57243 Fax 0438 53629
iatvittorioveneto@provincia.treviso.it
Eventi
News
15-02-2017
Mostra Restauro Madonna col Bambino - Vittorio Veneto
Mostra sul restauro dell’opera eseguito dall’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro – Roma
15-02-2017
Cinema e Ambiente - Vittorio Veneto
Visioni multisala verdi - Incontri biblioteca civica
Eventi
09-04-2017
42° Marcia dei Laghetti
Una marcia in tre percorsi da 6 km
17-03-2017
Il fegato grasso: Una patologia trascurata -Vittorio Veneto
Una serata sulla tematica del fegato grasso e della sua pericolosità
12-03-2017
3a Edizione di Beneficenza delle Giornate del Cuore - Vittorio Veneto
15 giorni di fitness e benessere - In più riceverai la t-shirt tecnica della manifestazione
04-03-2017
Rotary Day - Vittorio Veneto
112° Anniversario del Rotary International
01-03-2017
Zhena de la Renga - Vittorio Veneto
Polenta e Renga - Baccalà alla Vicentina - Sarde in Saor - Dolci & Caffè
19-02-2017
Febbraio al Treno di Bogotà
Librerie dei ragazzi il treno di Bogotà
19-02-2017
Carnevale a Teatro - Vittorio Veneto
Centro Culturale Parco Fenderel - Il Segreto di Arlecchino e Pulcinella
17-02-2017
Incontri sull'Arte del Cinema Muto - Vittorio Veneto
ven, 17 febbraio, 17:00 – 19:00 - Ogni settimana di venerdì, fino al 24 feb 2017 - Rapporti suono-immagine fra cinema muto e sonoro
15-02-2017
Serate Culturali in Rosa 2017 - Vittorio Veneto
Ogni settimana di mercoledì, fino al 22 feb 2017
Offerte
Confcommercio - ASCOM Mandamento di Vittorio Veneto Comune di Castelfranco Veneto Proloco Castelfranco Veneto Visitando - Turismo a Vittorio Veneto Bianca e Volta - La Tipografia a Serravalle Alchimatica - Sviluppo software e siti web